venerdì 11 maggio 2012

Passioni sopite

Pausa caffè, chiacchiere tra colleghi, si discute delle nostre vite sbagliate e dei nostri desideri irrealizzati.
-          Io ho sempre amato il legno, mi sarebbe piaciuto imparare a lavorarlo
-          La mia passione è il mare: sarebbe bello poter fare il giro del mondo in barca a vela
-          E allora io? Volevo fare il medico ed eccomi qui a produrre slides
Poi sei entrata tu nel tuo tailleur crema, avevi intercettato solo brevi scampoli delle nostre conversazioni (passione, volevo fare, mi sarebbe piaciuto) e hai pensato fosse coerente inserirti così:
-          A me piacerebbe tanto riuscire un giorno a occuparmi di contabilità industriale.

15 commenti:

  1. Una domanda importante per figurarsi meglio la scena. Voi che discutevate eravate tutti uomini, quella in tailleur color crema una donna? No perchè confermerebbe la mia teoria della necessità che le donne stano in ufficio mentre gli uomini dovrebbero stare all'aria aperta. Proprio geneticamente intendo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In alternativa le donne in cucina e gli uomini al lavoro. Potremmo fare che la tizia era solo stordita e non aveva capito il tono della conversazione. Oppure quella è la sua maggior aspirazione. ma è pur sempre "una", non "tutte".

      Elimina
  2. sì, tutti uomini e una donna in tailleur. la teoria sembrerebbe confermata.

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Non sono più i tempi in cui una ragazza affermava che le sarebbe tanto piaciuto riuscire a fare la casalinga, e mi chiedo come mai.

    RispondiElimina
  5. Non sono una donna quindi probabilmente non posso capirlo: ma in cosa si differenzia la contabilità industriale da una qualsiasi altra contabilità. E poi il colore del tailleur ha importanza? Insomma, che senso ha tutto ciò?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non son un uomo ma sono d'accordo con te.

      Elimina
  6. è proprio ciò che si discuteva tra colleghi: il senso di tutto questo: il color crema e la contabilità industriale. lei è molto arguto, sig. pdb.

    RispondiElimina
  7. Tacchino, non dirmi che è chi penso che sia....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la storia va presa così, senza riferimenti a fatti o persone eccetera.

      Elimina
  8. ... comunque non so di cosa si occupi adesso la sig.ra "tailleur crema" ma è più fortunata di voi: mi sembra sia la più vicina al suo sogno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero cara pendolante, vero.
      eravamo un gruppo di falliti lì al caffè, quel giorno.
      e quella in tailleur era l'unica a mostrare un seppur timido sorriso.

      Elimina
    2. non so quanto possa essere consolatorio, ma credo che la maggior parte delle persone abbia ambizioni e mete più alte di quelle raggiunte... se posso aggiungere la mia, da ragazzina ambivo fare la guardia forestale, poi avrei voluto aprire una libreria. Ho trovato il mio compromesso. Ma la vita è ancora lunga.

      Elimina
    3. Compromesso: hai aperto una libreria nel Parco Nazionale d'Abruzzo? :)

      Elimina
    4. No, faccio la bibliotecaria guardando un vialetto alberato.

      Elimina