mercoledì 18 luglio 2012

Oltre la media



Estate 2012, incredibile caldo a Roma


Sì, va bene, siamo d'accordo, anch'io come voi credo che l'umanità stia pian piano distruggendo l'ambiente in cui vive, e sì, sono con voi quando dite che l'ecosistema sta mostrando i segni evidenti di modifiche strutturali che alla lunga porteranno ad un riassestamento su nuovi livelli di equilibrio attorno a valori ben diversi da quelli che conosciamo, forse addirittura incompatibili con la vita umana. E ok, le vedo anch'io le foto dei ghiacciai che si stanno sciogliendo.
Ma quello che non capisco è perchè deve far notizia se un valore metereologico si attesta su livelli diversi da quelli della media del periodo. Edizione straordinaria, ieri abbiamo avuto temperature di gran lunga superiori alla media del periodo. Incredibile, lo scorso Febbraio ha nevicato più della media.
La media, ecco. Da quello che avevo capito a scuola, è così che funziona, la media: se hai dei valori diversi tra loro e vuoi tirare fuori un solo numero che sia abbastanza rappresentativo, una delle possibilità che ti si offre (non è l'unica, ma è la più utilizzata) è mostrarne la media, ossia la somma dei valori stessi diviso la loro numerosità. Di solito la media è un valore che si pone tra gli estremi della serie, e lascia presupporre che in origine i valori misurati erano alcuni alti, alcuni bassi, alcuni proprio vicini a quello che in futuro sarà la loro media, ma probabilmente non tutti uguali. Se a Roma a luglio in media ci sono 30 gradi (fonte: ilmeteo.it, il sito più visitato dopo Google, a quanto mi risulta), è proprio perchè qualche volta ce ne sono stati 28 e qualche altra 34, e non c'è nulla di eccezionale in quel fottuto 34, è semplicemente uno dei valori che ha contribuito a determinare la media di 30.
Niente, solo questo.

8 commenti:

  1. Ma appunto. Il guaio è che la gente sobbalza a ogni uscita sensazionalistica del più infimo giornalistucolo, invece di pensare e valutare con la sua testa.

    RispondiElimina
  2. E' un pò come il discorso del pene, se la lunghezza media è sui 15 cm. Rocco Siffredi fa 30 cm. vuol dire che ce ne è uno che lo ha lungo 0. Però sia quello con i 30 cm che quello con 0 notizia la fanno, eccome!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, direi che il caso da te presentato è un po' estremo, un campione formato da solo due misure. Che poi la misura di Siffredi è di dominio pubblico, quindi facile da prendere, ma mi chiedo dove hai scovato il tizio con zero cm, non credo tu sia andato in giro negli spogliatoi delle palestre con il righello, avrai misurato solo ciò che avevi a portata di mano...

      Elimina
    2. ti ho mandato un file con 1048576 dimensioni diverse, sia con rocco che con il tizio con lunghezza 0! Tutto ciò per dire che fintanto che stai in cima al cucuzzolo della gaussiana notizia non ce n'è. Ma se hai la (s)fortuna di trovarti sulle code, beh notizia la fai.
      Altrimenti quelli che stampano il guinness dei primati sarebbero dei bei disoccupati già da un bel pò.

      Elimina
  3. Antipatiche
    media, moda, mediana,
    le conformiste.

    RispondiElimina
  4. già, meglio le voci e le misure fuori dal coro.
    però zero cm...

    RispondiElimina
  5. Se mediamente non si sa di cosa parlare nei Tg o, alternativa più plausibile, mediamente non si vuole parlare delle cose veramente significative per la vita del cittadino, che si fa? Il freddo d'inverno e il caldo in estate ci danno qualcosa di cui lamentarci senza rompere troppo le scatole... paranoia orwelliana?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, semplice constatazione di un fatto.

      Elimina